giovedì 24 luglio 2008

Le bugie dei grilli romani

In un articolo apparso oggi sull' home page del sito www.grilliromani.it appartenente all'Associazione Amici di Beppe Grillo - Roma il meetup di Roma pubblica delle colossali bugie. Non so per quale ragione, se le bugie siano consapevoli o no. Fatto sta che chiedo ai gestori del sito di rettificare in quanto questa è disinformazione. In particolare vi segnalo:
Bugia numero 1:
Come riportato su www.grilliromani.it
"Come sicuramente ricorderete la "Gita su Roma" promossa da Beppe Grillo non è stata autorizzata dalla Autorità competenti per "motivi di ordine pubblico".
Questa affermazione è falsa: la questura non ha rilasciato il nulla osta alla manifestazione ed ha vietato il passaggio davanti alle sedi dei partiti e del Parlamento (in base ad un non meglio definito accordo tra partiti e sindacati). E' tutto scritto qui. La questura aveva proposto un percorso alternativo che però Beppe Grillo ha rifiutato. L' impossibilità di praticare un percorso (per ragioni di sicurezza delle sedi istituzionali davanti alle quali si sarebbe passati, e non di ordine pubblico) e la consapevolezza che facendo il percorso alternativo molti si sarebbero avventurati nel percorso originale incappando nel divieto delle autorità ha spinto Beppe Grillo all' annullamento.

Bugia numero 2:
Come riportato su www.grilliromani.it
"Ci dissociamo inoltre da qualsiasi altra manifestazione, corteo od assembramento non autorizzata in modo particolare:

. da coloro che desiderano sfilare ugualmente lungo il percorso originario della gita promosa da Beppe Grillo e poi non autorizzata

. da coloro che intendono riunirsi a Piazza Navona come invita il blog http://gitasuroma.blogspot.com/ che con noi non ha nulla a che vedere "

Questa "associazione politica" continua ad associare l' iniziativa di questo Blog a manifestazione, corteo od assembramento non autorizzata.
Come già scritto numerose volte e ieri il nostro appuntamento di domani sarà un incontro tra Bloggers (già conosciuti in rete attraverso il sito www.beppegrillo.it) e non una manifestazione, nè un corteo. Non capisco l' accanirsi del meetup di Roma verso il nostro incontro. Piazza Navona è una Piazza pubblica dove chi vuole può darsi appuntamento.Il meetup di Roma vuole impedire che un gruppo di conoscenti che condividono alcune idee si vedano in Piazza Navona.Noi l' abbiamo fatto attraverso la rete ed in particolare attraverso questo Blog. Il mio legale sta già lavorando per contestare questa "persecuzione" nei riguardi di questo Blog e per il trattamento da me ricevuto ad opera di alcuni personaggi violenti membri del meetup di Roma.
Vorrei ricordare a chi legge che in rete le bugie hanno le gambe corte e soprattutto che la disinformazione non paga mai, soprattutto per un' associazione (Grilli Romani) che la dovrebbe combattere (almeno nei proclami).

7 commenti:

davlak ha detto...

mi dissocio totalmente dal meetup di roma.
hanno fatto di tutto per attirare in negativo l'attenzione su questa bella iniziativa che, siccome è basata sullo spontaneismo e sull'incontro tra persone, nuoce alle loro logiche.
sono sbigottito.
uno ha pure scritto testualmente:

"Se dei singoli cittadini avranno una buona dose di manganello per me va benone...."

e nessuno gli ha detto niente!?

magari anche un pò di olio di ricino? perchè no?

in pratica tutto quello che si fa su roma, sia che si tratti di una biciclettata, sia di qualsivoglia altro tipo di iniziativa, deve ricevere il bollino blu dal meetup e la sua benedizione...ma dico io, è normale???
non so, credo che sarebbe opportuno informare Beppe Grillo di questa faccenda. non è una bella storia.

Anonimo ha detto...

Giusto! Speriamo che Grillo gli dia una bella striglita a quei farabutti del meetup di roma . Sono dei veri arroganti. Ma avete letto cosa hanno scritto? Incredibile...

Riccardo ha detto...

Grillo ha scritto:
"Non mi sento di mettere a rischio l’incolumità dei ragazzi che passerebbero, anche di fronte a un divieto, di fronte alle sedi di partito con la polizia pronta a caricare."

Organizzare comunque una "visita" ai "nuovi monumenti di Roma", non solo è è pericoloso per se ma anche per chi si va a coinvolgere.
Far finta di nulla significa egocentrica incoscienza... il meetup ha cercato di fartelo capire, ma alla parola RESPONSABILITA' hai sempre risposto "mi state minacciando!".
Peccato, non hai più 15 anni.

Nicola S. ha detto...

...? ma come ti permetti?
1) la gita su roma ha (aveva) un percorso ben stabilito in virtù delle motivazioni che l'avevano fatta nascere. Vietare il percorso vuol dire annullare la manifestazione come la si era pensata. E' ovvio che poi possiamo fare altre mille cose. Se organizzo un concerto e la questura mi vieta di usare strumenti e voci, posso sempre fare qualcosa di alternativo, ma di sicuro non un concerto.

2) i grilli romani si dissociano etc etc.. Ovvio. Il movimento può supportare una manifestazione autorizzata, ma non una 'passeggiata' amichevole non controllata. Tutto qui. Non c'è nessun accanimento; ti è stata chiarita in più occasioni la differenza di responsabilità (sì, esatto, la responsabilità non viene divisa equamente quando si prendono impegni ufficiali, ma ci sono dei responsabili che ogni giorno rischiano le penne... ti invito a rispettarli) tra una manifestazione organizzata e una passeggiata.

3) Personaggi violenti nel MU di Roma?

4) Prima di inserire post di questo tipo, ti invito a fare (farci, farti) domande. sono proprio i post di questo genere che fomentano la gente e creano disordini e incomprensioni.

noalgore ha detto...

Il Meet-Up di Roma è controllato da una certa categoria di persone, divenute molto potenti nell'ambiente Grillesco.
Tanto per non fare nomi:
Debora Billi, 42 anni (Giornalista - Antropologa - Associata Aspo Italia);
Pietro Cambi, 44 anni (Ingegnere Ambientale - Associato Aspo Italia);
Ascanio Vitale, 33 anni (Ingegnere Industriale - ex Campaigner Greenpeace e responsabile della Campagna Clima del Wwf Italia; presidente di Stop CO2);
Dario Tamburrano, 39 anni (Odontoiatra - Studente di Progettazione e Gestione dell'Ambiente - Associato Aspo Italia).
Penso che approfondirò la questione sul blog:
Ambientalismo di Razza

Riccardo ha detto...

Ringrazio "Pandemia 1918" (o noalgore che dir si voglia) per il suo ennesimo spam, che tanto per cambiare contiene informazioni errate e strumentali solo a pubblicizzare il suo sito.
Vediamo questi Capi del meetup...
Debora Billi: mai sentita
Pietro Cambi: mai sentito
Ascanio Vitale: è il coordinatore del gruppo Energia e Sostenibilità del Meetup di Roma. Indubbiamente ci capisce piu' dello spammer, ma non mi sembra proprio che abbia il dominio del mondo
Dario Tamburrano: è il presidente dell'Associazione Politica. Ma a quanto ricordo si parlava del Meetup.
Bah.

noalgore ha detto...

Caro Riccardo, se non hai mai sentito parlare di Debora Billi ti invito a leggere questo thread del meetup di Roma (visto che fai notare che leggi quelli del meetup nazionale), dove appunto si parla di Debora Billi e i Grilliromani. Mi pare che non sia proprio “l’ultima arrivata” nell’ambito grilliromani e grillesco in generale. Per sapere chi è invece Pietro Cambi, eccoti un link sempre tratto dal meetup dei Grilliromani.